ego55 loader ego55 loader

Come coinvolgere i dipendenti

blog ego55

Il successo di un’azienda può dipendere da una infinità di fattori ma, il coinvolgimento dei dipendenti, è sicuramente un fattore molto importante per condurre l’azienda nella giusta direzione.

 

Ricordati che sono i tuoi dipendenti che remano la barca, tu muovi solo il timone.

 

Qualsiasi azione tu voglia intraprendere o qualsiasi decisione tu voglia applicare, saranno i tuoi dipendenti ad attuare le tue scelte in maniera concreta e, se non saranno in grado di farlo, qualsiasi piano sarà destinato a fallire.

 

Trasmettere ai tuoi dipendenti ciò che hai nella testa è sicuramente un compito arduo che richiede empatia e capacità comunicative.

 

Se però sarai in grado di coinvolgere i tuoi dipendenti, rendendoli emotivamente partecipi del tuo progetto, otterrai risultati migliori sforzandoti di meno.

 

Come coinvolgere i dipendenti?

 

1 – Non importi come superiore

 

Certo, un leader è sicuramente una figura importante all’interno di un team ed ha il compito di unire la squadra ed indirizzarla verso un unico obiettivo.

 

Ma c’è una bella differenza tra un leader ed un capo.

 

Un leader è in grado di assegnare dei compiti senza imporsi in maniera “dittatoriale”, rendendosi sempre chiaro e disponibile e ponendosi sempre allo stesso livello degli altri membri del team.

 

Devi fare in modo che la tua squadra ti segua perché crede in ciò che fai; non lasciare mai che svolga passivamente dei compiti solo perché glielo hai ordinato.

 

Sii la loro guida, non il loro capo.

 

2- Gratifica i tuoi dipendenti

 

Quando un tuo dipendente ottiene dei buoni risultati, premialo! Ma occhio a non sminuire gli altri.

 

Puoi concedere un premio in denaro (bonus) oppure concedere qualche giorno di riposo.

 

Quando è il team ad ottenere dei risultati, premia tutto il team!

 

La squadra è riuscita ad ottenere dei risultati importanti? Bene! Tutti fuori a cena per festeggiare! 🙂

 

3- Trasmetti il tuo entusiasmo

 

Si sa, l’entusiasmo è contagioso. È fondamentale, però, che sia tu il primo ad essere entusiasta di un nuovo progetto o di nuove scelte aziendali.

 

Sii sempre in mezzo ai tuoi dipendenti, grida loro il tuo entusiasmo, trasmetti tutta la tua energia ed invitali a fare sempre meglio.

 

Un po’ come se fossi un allenatore nello spogliatoio prima di una partita.

 

4- Crea un ambiente di lavoro favorevole

 

Nessuno vuole lavorare in un ambiente poco stimolante. Assicurati che l’ambiente di lavoro non sia scuro, tetro e grigio. 

 

Ravviva l’ambiente con dei dipinti, piante ed oggetti d’arredo piacevoli. Se ciò non fosse possibile, come ad esempio in un magazzino, assicurati di predisporre una saletta bar per far rinfrescare i tuoi dipendenti.

 

Passare 8 ore al giorno in un ambiente poco piacevole, può ripercuotersi in maniera molto incisiva sulla produttività e sulla salute dei dipendenti.

 

5- Responsabilizza i tuoi dipendenti 

 

Non essere paternalista sul lavoro dei tuoi dipendenti, dagli fiducia, da loro in mano dei compiti importanti, responsabilizzali!

 

Dare fiducia fa sentire più importanti; nessuno vuole essere l’ultima ruota del carro. Se dai fiducia, automaticamente verrà data più importanza al lavoro da svolgere ed aumenterà il coinvolgimento.

 

A lavoro terminato dai dei feedback.

 

Piccolo consiglio. Se un tuo dipendente fa un lavoro pessimo, non gridargli addosso! Fai presente le tue perplessità nella maniera più gentile possibile. Potresti cominciare dicendo: “hai fatto un buon lavoro ma…”.

 

Un primo complimento rende sempre un feedback negativo meno pesante.

 

Concludendo

 

Un dipendente coinvolto in un progetto aziendale è un doppio goal:

 

  • Hai creato un dipendente produttivo
  • Hai reso una persona felice

 

Non ti resta che applicare questi semplici consigli e creare la tua azienda/famiglia.

RICHIEDI UNA CONSULENZA
e valuta le potenzialità del tuo business